Indagini alle Acciaierie di Terni: “Se mi compri quelle due poltrone, ti lascio l’appalto”.

La-notte-continua-per-chi-è-dentro-e-per-chi-è-fuori.-260x180Foto di Luca Pisu

Undici indagati, tre alti dirigenti ed otto funzionari di viale Brin.
Procura notifica la chiusura dell’ inchiesta “Do ut des”; tutto parte da un appalto di manutenzione delle caldaie

Favori in cambio di un appalto. Lavoretti in casa, piccole ristrutturazioni, caldaie da sistemare per parenti ed amici e addirittura due poltrone d’antiquariato richieste come pegno.
C’è il contratto d’appalto per la manutenzione di tutte le caldaie Tk-Ast, compresi Centro di finitura e Clt, al centro dell’indagine denominata “Do ut Des”, costata 11 avvisi di garanzia ad altrettanti dipendenti di Viale Brin, che ipotizza un presunto giro di favori per avere in cambio gli appalti. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Acciaierie di Terni: gli operai occupano l’autostrada A1; rissa tra operai e dirigenti della Ilserv: quattro poliziotti contusi.

Salta la trattativa al Ministero dello Sviluppo Economico e l’azienda conferma i licenziamenti. Gli operai occupano l’autostrada A1 al casello di Orte. Nella serata di ieri blocchi stradali e la porta di alcuni uffici data alle fiamme. Tensioni nell’indotto, rissa tra operai e dirigenti della Ilserv: quattro poliziotti contusi.

Acciaierie di Terni: altra giornata di blocchi e proteste.
Aggiornamento 17:30 – L’incontro, previsto inizialmente per il 18 Novembre tra azienda e sindacati presso il Ministero dello Sviluppo Economico, è stato anticipato a domani pomeriggio.
Dopo questa convocazione, gli operai hanno liberato l’autostrada A1 presso il casello di Orte, che era occupata dalle prime ore del pomeriggio.
Tensione alla stelle a Terni davanti alle acciaierie AST.
I lavoratori sono in presidio permanente davanti ai cancelli dallo scorso Ottobre, mentre si segnalano altre manifestazioni a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico in occasione degli incontri tra azienda, sindacati e governo.
Proprio l’esito dell’incontro di ieri sera ha fatto precipitare la situazione.
In questo momento, gli operai stanno bloccando l’autostrada A1 al casello di Orte.

Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

RENZI: dalle sbruffonate alle manganellate

B1HPrc1IYAAKryn Operai Acciaierie
1) Parafrasando una vecchia canzone di Claudio Villa:
Son tornate a fiorir le rose
alle dolci carezze del sol
le farfalle s’inseguon festose
nell’azzurro col tiepido sol
ma le rose non sono più quelle
che fiorivano un giorno per te
queste rose son forse più belle
ma non hanno profumo per me
si potrebbe dire che son tornate a volare le manganellate contro gli operai, come nei trenta anni “meravigliosi” : 1945-1975.

Continua

Mi piace(7)Non mi piace(0)

A TERNI, CONTESTATI I SINDACATI (Tre video)

Acciaierie Terni
Terni, ove il Sindacato viene, giustamente, contestato.

http://www.umbria24.it/corteo-tk-ast-momenti-di-tensione-tra-manifestanti-e-servizio-dordine/325744.html

http://video.repubblica.it/cronaca/sciopero-ast-a-terni-tensione-tra-centri-sociali-e-fiom/180527/179320

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/10/17/terni-contestazione-e-fischi-durante-comizi-di-angeletti-uil-e-camusso-cgil/302546/

Mi piace(2)Non mi piace(0)

TERNI IN SCIOPERO: PADRONI E GOVERNO, IN ESUBERO SIETE VOI!

OCCUPY TERNI
Oggi, Terni scende in piazza per difendere il suo futuro.

L’attacco è frontale ed è portato, con la sola logica del profitto, da padroni che vogliono chiudere  l’Acciaieria licenziando gli operai.
Ma questi padroni sono aiutati dalla Troika dell’Unione europea e dal
Governo Renzi, che rappresenta gli interessi del padronato nell’attacco ai lavoratori, all’ambiente, alla salute, ai beni comuni. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)