[Video] 11 Settembre 1973: colpo di Stato in Cile. Un promemoria sugli Stati Uniti e la loro idea di Democrazia.

« È possibile che ci annientino, ma il domani apparterrà al popolo, apparterrà ai lavoratori. L’umanità avanza verso la conquista di una vita migliore. »
(Salvador Allende, estratto dall’ultimo discorso alla radio, 11 settembre 1973)

Vedi anche L’11 Settembre che non abbiamo dimenticato: CILE 1973.

Mi piace(5)Non mi piace(1)

La CIA avverte: “A Caracas, presto nuove proteste violente”. La CIA ha la sfera di cristallo?

CIA
Venezuela. Nicolas Maduro chiede a Unasur di mediare con gli Usa
Dalla Cia, un annun­cio inquie­tante: in Vene­zuela, il governo di Nico­las Maduro dovrà pre­sto veder­sela con una nuova ondata di pro­te­ste vio­lente.
Lo ha soste­nuto il Diret­tore dell’intelligence del Dipar­ti­mento della difesa Usa, Vin­cent Stewart, davanti alla Com­mis­sione per gli affari mili­tari della Camera dei rap­pre­sen­tanti. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

“Russia in Crimea” ? La vera versione è “gli USA in Ucraina”, Oliver Stone

29est3f01-ucraina-UKRAINE-CRISIS-704x400-300x170
“Ho intervistato 
Viktor Yanukovych per quattro ore a Mosca per un nuovo documentario in lingua inglese prodotto da ucraini. E’ stato il legittimo presidente dell’Ucraina fino a quando improvvisamente è stato rimosso il 22 febbraio di quest’anno. 
Racconterò i dettagli nel documentario, ma sembra chiaro che i cosiddetti “tiratori” che hanno ucciso 14 uomini della polizia, ne hanno feriti circa 85 e hanno assassinato 45 civili che protestavano, erano provocatori infiltrati dall’estero. Molti testimoni, tra cui Yanukovich e funzionari di polizia, credono che questi individui stranieri siano stati introdotti da gruppi filo-occidentali con lo zampino della CIA.
Ricordate il cambio di regime/colpo di stato del 2002, quando Chavez è stato temporaneamente estromesso, dopo che manifestanti pro- e anti-Chavez erano stati colpiti da misteriosi cecchini nascosti in palazzine di uffici? Assomiglia anche alla tecnica usata all’inizio di quest’anno in Venezuela quando il governo legalmente eletto di Maduro è stato quasi rovesciato con l’uso di violenza mirata contro i manifestanti anti-Maduro. 
Basta creare un bel po’ di caos, come ha fatto la CIA in Iran nel ’53, in Cile nel ’73 e in innumerevoli altri colpi di stato e il governo legittimo può essere rovesciato. 
E’ la tecnica del soft power americano noto come “Regime Change 101“.
In questo caso il “massacro del Maidan” è stato descritto dai media occidentali come il risultato dell’instabile, brutale governo filorusso di Yanukovich. Bisogna ricordare che Yanukovich il 21 febbraio fece un accordo con i partiti di opposizione e tre ministri degli esteri dell’UE – che volevano sbarazzarsi di lui andando a elezioni anticipate. 
Il giorno dopo il patto era già senza più valore, quando gruppi radicali neonazisti armati fino ai denti costrinsero Yanukovych a fuggire dal paese dopo ripetuti tentativi di assassinio. Il giorno successivo è stato varato un nuovo governo filo-occidentale, immediatamente riconosciuto dagli Stati Uniti (come nel golpe contro Chavez 2002). Una storia sporca in tutto e per tutto, ma nel tragico seguito di questo colpo di stato, l’Occidente ha raccontato la versione dominante, quella della “Russia in Crimea“. Mentre la vera versione è “gli USA in Ucraina“. 
La verità non va in onda in Occidente. Si tratta di una manipolazione surreale della storia che si sta verificando ancora una volta , come durante la campagna elettorale di Bush pre-Iraq, quella delle armi di distruzione di massa. Ma credo che la verità verrà finalmente fuori in Occidente, mi auguro in tempo per fermare un’ulteriore follia. Per una comprensione più ampia, si veda l’analisi di Pepe Escobar “Un nuovo arco di instabilità in Europa” che indica la crescente instabilità nel 2015, in quanto gli Stati Uniti non possono tollerare l’idea di una qualsiasi entità economica rivale. Si rimanda anche alla decima puntata de “La Storia mai raccontata“, dove discutiamo i danni degli imperi coloniali del passato, che non hanno permesso la nascita di paesi economicamente competitivi.” Oliver Stone

Fonte: http://www.beppegrillo.it/2015/01/il_colpo_di_sta_1.html.

Mi piace(2)Non mi piace(0)

OPERAZIONE ISIS: L’ OBIETTIVO È LA CINA

cina islam
Secondo una società collegata alla Cia, gli Islamisti punterebbero al sud est asiatico.

Mentre l’Isis diffonde attraverso le compiacenti reti mediatiche mondiali le immagini della terza decapitazione di un cittadino occidentale, suona un altro campanello di allarme: dopo essersi diffuso in Siria ed Iraq, l’Isis sta penetrando nel Sud-Est asiatico.
Lo comunica la Muir Analytics, società che fornisce alle multinazionali “intelligence contro terrorismo, violenza politica ed insurrezione”, facente parte dell’”indotto” della Cia in Virginia, usata spesso dalla casa madre per diffondere “informazioni” utili alle sue operazioni.
Campo in cui la Cia ha una consolidata esperienza. Continua

Mi piace(0)Non mi piace(0)

L’11 Settembre che non abbiamo dimenticato: CILE 1973

11 SETTEMBRE 1973: GOLPE USA IN CILE
Anni dopo, quando un giornalista gli ha chiesto perché si fosse permesso di intervenire negli affari interni del Cile dopo che la gente aveva liberamente eletto Allende come Presidente, Kissinger ebbe a dire:
“Ma, vede, la Democrazia è una cosa troppo importante per essere lasciata alla gente comune.”

MEMORIA E TRIBUTO AI CADUTI , AI RESISTENTI ED AGLI ESULI CILENI
11 Settembre 1973:
Oltre 30.000 morti accertati.
Oltre 600.00 persone torturate. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)