“Corruzione: pure oggi a Roma 10 arresti in inchiesta appalti; c’è un ex Sottosegretario”.

Cento perquisizioni in 11 Regioni. Tra le ipotesi di reato anche il voto di scambio.
L’esponente politico coinvolto è Luigi Meduri, componente del Governo Prodi dal 2006 al 2008

Funzionari dell’Anas, imprenditori, anche un ex Sottosegretario alle Infrastrutture.
La Guardia di Finanza sta eseguendo 10 ordinanze di custodia cautelare su ordine del Tribunale di Roma.
A chiedere gli arresti la Procura dopo l’inchiesta “Dama nera”, che riguarda appalti di opere pubbliche.
I Finanzieri stanno anche effettuando circa 100 perquisizioni in 11 Regioni. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Mafia Capitale, nuova retata di politici PD-FI. Sono soddisfazioni.

Questa volta, né i politicanti, amici degli arrestati, né i dotti opinionisti, “tre chili, cento lire”, potranno parlare di “Giustizia ad orologeria”, visto che la Magistratura, sia stato caso o calcolo, ha ordinato la retata dopo le elezioni.
Certo, sarebbe stato interessante “vedere di nascosto” quali effetti avrebbero prodotto questi arresti, se fossero stati fatti il, supponiamo, 21 Maggio. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

PD: Partito Delinquente?

PD e tangenti
1) Ieri, mi ha telefonato un amico, noto per essere visceralmente antipiddino, ma anche uomo di studi rigorosi, per sottopormi il risultato, a cui, dopo un esame approfondito, era pervenuto:
“Se nella versione essoterica PD significa Partito Democratico, in quella esoterica equivale a Partito Delinquente, atteso che il Vocabolario della Crusca attesta che delinquente = colui che delinque”. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(1)

Il «mondo di mezzo» della Politica senza Democrazia

L'Alemanno
Roma: la «Mafia Capitale» frutto del «sistema dei Partiti» o piuttosto di una politica oligarchica ormai senza Partiti?

La maxi-inchiesta sulla cupola affaristica romana impone alcune riflessioni.

1. Un simbolo della politica oligarchica
C’è in primo luogo un errore da evitare: quello di considerare questa inchiesta come una delle tante.
Non è così.
Siccome la quantità modifica anche la qualità delle cose, è evidente come questa vicenda sia destinata a diventare uno dei simboli più rappresentativi di cosa sia diventata la Politica in un Paese come l’Italia.
Si può anche discutere di quanto questa degenerazione sia figlia dell’impronta lasciata dal Berlusconismo, ma sarebbe del tutto fuorviante limitarsi a ciò. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

I bei volti della Leopolda: l’onorevole (si fa per dire) Marco Di Stefano

Marco Di Stefano
Per Renzi la Leopolda è la vetrina della nuova Italia, della sua Italia, quella che mette in mostra un ceto di arrivisti da far impallidire ogni precedente storico.
È la stessa fauna delle cene a 1.000 euro (mille), naturalmente detraibili, per finanziare il PD.

È il nuovo che avanza, che non ammette critiche di sorta, ma solo sguardi ammirati e tanta ripugnanza per quegli operai con le loro tute blu.
Loro non capiscono, non sono cool, pensate che a volte osano anche protestare.
Ma nel mondo della Leopolda tutto ciò è bandito.
Mica può esserci posto per tutti, che già sono tanti quelli che spingono, a partire da un manipolo di ex bersaniani ed ex-tutto che deve pure campare.

Ma nelle prime file, ben davanti a questi poveracci della politica, ci sono i simboli della nuova stagione.
Non solo le Ministre addestrate come pappagalli – roba da far rimpiangere il “tunnel” della Gelmini, quello che portava i neutrini da Ginevra al Gran Sasso -, ma anche un bel numero di furfanti patentati. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

PD E PDL UNITI DALLE TANGENTI: IN GALERA A BATTERE I DENTI!

BpSEqqPCAAAH360 italiani-458x280

1)  Così, nella migliore tradizione italiota, una di quelle per cui siamo giustamente famosi nel Mondo, a Venezia rubavano tutti:
A)  l’ex Governatore veneto ed ex Ministro Galan , attualmente Parlamentare PDL, percepiva uno stipendio di un milione di Euri l’anno, cioè quasi 3000 Euri al giorno, “Neanche tanto, signora mia”, più altri due milioni una tantum per le autorizzazioni.
B) Il Sindaco di Venezia Giorgio Orsoni , PD, si è limitato ad una presa di beneficio di 560.000 Euri per la campagna elettorale delle Comunali del 2010; “Costano, le campagne elettorali, costano …”.
C)  Quella vecchia conoscenza di Marco Milanese, consigliere politico di Tremonti, ha percepito “solo” mezzo milione di Euri, perché si era preso il disturbo di far giungere i finanziamenti.
D) È stato arrestato l’Assessore regionale alle Infrastrutture Chisso, PDL, che, nelle elezioni del 2010, è stato il candidato più votato della provincia di Venezia, nelle liste del Partito della Libertà.
E) Gli fanno compagnia il Consigliere regionale del Pd Marchese, gli imprenditori Morbiolo e Meneguzzo, nonché Spaziante, Generale in pensione della Guardia di Finanza.
F) In tutto sono stati arrestati 35 “benefattori di se stessi”, in relazione agli appalti per il Mose, il sistema di dighe mobili, che dovrebbe proteggere la città dall’acqua alta, un’opera del valore di oltre 5 miliardi di Euri; gli indagati sono oltre 100.
G) Una richiesta di arresto è stata presentata nei confronti di Lia Sartori, Europarlamentare uscente di Forza Italia. Continua

Mi piace(0)Non mi piace(0)

SCAJOLA, FRIGERIO, GREGANTI, IN GALERA TUTTI QUANTI! E VOTERESTE ANCORA PER QUESTI PARTITI?

1) Così, le “anime belle” di questo Paese delle meraviglie sono servite a puntino.
Coloro che, da vent’anni, vogliono  credere ogni volta alla favoletta  per adulti
rimasti eternamente bambini del “Nuovo che avanza”, oggi avrebbero materiale abbondante
su cui riflettere:
“Una cupola un po’ di destra e un po’ di sinistra sugli appalti dell’Expo 2015, ma anche sulla sanità lombarda (ancora una volta).
Un patto tra chi è stato comunista e chi è stato democristiano con chi, più giovane, gestisce ora gli affari dell’esposizione internazionale di Milano del prossimo anno. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(1)