Sul possibile attacco dell’Occidente alla Libia: “Ministro Gentiloni: senza vergogna”.

 

crociate_renzie

Pur non condividendo in toto il giudizio su Gheddafi, pubblichiamo questo articolo, poiché smaschera una buona parte delle menzogne, con cui i Governi del tronfio Occidente, Francia in primis, cercarono di giustificare l’attacco ad un Paese sovrano.
Non essendo nostra abitudine sparare sulla Croce Rossa, evitiamo di ricordare come, sino al giorno prima dell’aggressione, i Governanti dell’Occidente, Italia in testa, avessero omaggiato il “feroce e sanguinario Dittatore”.
Infine, questo articolo inizia quel lavoro, che sarà sempre più necessario nelle prossime settimane, di demistificazione delle menzogne, con cui, nel momento presente, l’Occidente cercherà di intossicare, per l’ennesima volta, l’opinione pubblica, al fine di giustificare la nuova guerra di aggressione.  Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Promemoria per la prossima “guerra umanitaria” contro la Libia

guerra-libia-2011-600x499
In attesa che dai “liberi mass media” del sempre più “libero” Occidente partano a raffica invocazioni per l’ennesimo “intervento umanitario” a suon di bombe “intelligenti”, pubblichiamo quanto scritto dallo storico Domenico Losurdo in relazione alla precedente “guerra umanitaria”.

“Ormai persino i ciechi possono essere in grado di vedere e di capire quello che sta avvenendo in Libia:

1.È in atto una guerra promossa e scatenata dalla Nato.
Tale verità finisce col filtrare sugli stessi organi di «informazione» borghesi.
Su «La Stampa» del 25 Agosto Lucia Annunziata scrive che è una guerra «tutta “esterna”, cioè fatta dalle forze Nato»; è il «sistema occidentale, che ha promosso la guerra contro Gheddafi».
Una vignetta dell’«International Herald Tribune» del 24 Agosto ci fa vedere «ribelli» che esultano, ma stando comodamente a cavallo di un aereo che porta impresso lo stemma della Nato. Continua

Mi piace(0)Non mi piace(0)