L’importanza di lottare con i Curdi – Anche a Roma in piazza per il Kurdistan

12132406_542278002592407_6432721154187786118_o
Il corteo “Roma per il Kurdistan” arriva dopo un anno in cui anche da Roma abbiamo provato a tessere relazioni continuative con la resistenza curda e con la rivoluzione del Rojava oltre ai singoli momenti di piazza: attraverso le staffette sanitarie, le carovane internazionali, le missioni di osservatori elettorali, un lavoro continuo di informazione indipendente, eventi a sostegno di singoli progetti. Durante questo anno in Turchia e in Siria sono cambiate moltissime cose, che è importante analizzare per capire a pieno l’importanza di questo corteo. Articolo completo

31/10: Roma in piazza per il Kurdistan ✌

Appello alla mobilitazione per la pace e la democrazia in Siria e Turchia. A Roma in piazza sabato 31 ottobre, alle 15, da piazzale Esquilino.

In queste ore in Siria come in Turchia la lotta per la Pace e per la Democrazia si confronta con una sfida ancora una volta decisiva per il futuro di tutto il Medio Oriente e dell’Europa stessa: da più di un anno le forze YPJ e YPG resistono per la liberazione del Rojava e della Siria dalle forze dello Stato Islamico mentre la città liberata di Kobane combatte la sua battaglia per la ricostruzione dopo aver pagato il prezzo più alto. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Democrazia alla turca: tu manifesti pacificamente ed io ti ammazzo: ad Ankara 97 morti, 186 feriti.

“Condanniamo fermamente il massacro avvenuto questa mattina ad Ankara.
Oggi, ad Ankara, era in programma una manifestazione pacifica organizzata dai Sindacati (KESK, DISK, TMMOB, TTB, SES) e dalle organizzazioni della società civile a favore della pace e della libertà. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Irruzione negli uffici della Turkish Airlines all’aeroporto di Torino: “Erdogan assassino !”.

foto.areoporto.1 foto.areoporto.2
Ci troviamo negli uffici della Turkish Airlines di Torino.
Con questa irruzione vogliamo rompere i silenzi e le menzogne, che coprono la guerra scatenata dalla Turchia di Erdogan contro il popolo curdo.
Come negli anni Novanta, ai bombardamenti di villaggi e città, agli incendi, alle torture, agli arresti di
massa, si vanno aggiungendo aggressioni razziste contro civili curdi. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Siria: forze kurde liberano la città di Hasaka, nonostante la Turchia (ed alla faccia di Erdogan)

siria-forze-curde-300x178

Ieri pomeriggio, con una conferenza stampa congiunta del YPG (Peoples’ Protection Units) e della sua componente femminile, il YPJ, le forze kurde, che combattono contro lo Stato Islamico, hanno annunciato la liberazione della città di Hasaka dopo una battaglia che durava da oltre un mese. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Il Sultano Erdogan vuole farsi Califfo. Vi riuscirà?

1) Pur non condividendo alcune considerazioni dell’autore, penso che Cucchi svolga un’analisi approfondita e di ampio respiro delle reali motivazioni della “svolta”, impressa recentemente da Erdogan alla politica estera ed interna della Turchia.
Tenendo conto anche dell’opera di mistificazione dei mass media nostrani, soprattutto quelli televisivi, mi sembra essere “cosa buona e giusta” contribuire alla diffusione di questo articolo.  Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)