Umbria: Rocchetta ed i suoi profitti sull’acqua di tutti.

acqua

Conferenza Stampa – Acqua, bene comune

Si terrà domani, sabato 24 ottobre alle ore 10, presso la sala Multimedia del Consiglio regionale dell’Umbria, piazza Italia, Perugia, una conferenza stampa delMoVimento 5 Stelle alla presenza del portavoce comunale di Gualdo Tadino, Stefania Troiani, dei consiglieri regionali Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, dei portavoce pentastellati all’Europarlamento e al Parlamento nazionale, Laura Agea,Stefano Lucidi e Tiziana Ciprini.
Il M5S rappresenterà alcune eclatanti novità relative all’inaudita vicenda ‘Rocchetta’.
Infatti i beni comuni, a partire dall’acqua, corrono nuovamente un grave pericolo a causa della confermata subordinazione delle istituzioni pubbliche a multinazionali che, mentre incassano centinaia di milioni euro grazie alla nostra preziosa risorsa, mentre spendono decine di milioni di euro in pubblicità, non prevedono la minima decente compensazione per i territori, proseguendo in un’opera di cancellazione dei nostri diritti ambientali ed economici. Manovre davvero degne di miglior causa.
E’ solo l’inizio di una battaglia storica che il MoVimento combatterà al fianco delle popolazioni interessate.
Una pugna tesa non soltanto ai fini alla riacquisizione del nostro oro blu, ma anche alla consegna di doverose e ingentissime spettanze alle comunità umbre coinvolte.

Fonte: http://www.m5sumbria.it/event/conferenza-stampa-acqua-bene-comune.

Mi piace(2)Non mi piace(1)

Cambiare il nostro Paese è necessario e possibile! Appello agli attivisti ed agli eletti del M5S

Agli attivisti ed agli eletti del M5S, che partecipano al meeting di Imola.
Cambiare il nostro Paese è necessario e possibile!
Per riuscirci, bisogna mobilitare ed organizzare i lavoratori, i precari, i disoccupati, gli studenti, i pensionati!

Il seguito, il consenso elettorale, la forza del M5S vengono dal fatto che ha dato voce all’indignazione diffusa tra le masse popolari contro i Partiti delle larghe intese, che da più vent’anni “di giorno litigano e di notte vanno a rubare insieme”, all’aspirazione a cambiare rotta, a far fronte alla disoccupazione, alla precarietà, alla miseria, al dissesto del territorio, alla speculazione delle grandi opere, all’inquinamento ambientale, al dilagare della corruzione in cui i poteri forti e la crisi del Capitalismo ci hanno sprofondati. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

L’informazione al “tempo del colera”: quello dei nostri giorni, … che neppure Berlusconi …

“Assistiamo al sostanziale appiattimento della quasi totalità dell’informazione al premier, che gode di un credito da parte dell’informazione (oltre che dei poteri forti da Marchionne alla Confindustria) che non si è mai visto prima.
Manco Berlusconi che aveva contro una fetta dei quotidiani nazionali, penso alle domande di Davanzo, e alcuni programmi televisivi.
L’attuale premier no.
Stiamo vivendo un mix esplosivo maledetto tra il marketing renziano, la strategia comunicativa renziana ed il racconto che ne fanno stampa e televisione, che rende praticamente impossibile agli Italiani essere informati correttamente” Luisella Costamagna. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Gli #impuniti: la riforma del Senato spiegata in due minuti

“Anziché preoccuparsi degli Italiani, da mesi il Governo insieme a Verdini (uomo plurindagato e rinviato a giudizio per reati come concorso in corruzione, truffa, bancarotta fraudolenta, appalti e finanziamenti illeciti, ecc.) è alle prese con la riforma costituzionale.
Tra i padri costituenti che la scrissero ci sono Pertini, Togliatti, Nenni, Croce, Parri, Calamandrei, Iotti.
Oggi, invece, chi sta riscrivendo la nostra Costituzione sono Renzi e la Boschi con i voti determinanti di Verdini, Azzollini, Formigoni, Bilardi, Conti, Scavoni, Caridi, Aiello, Gentile.
Tutti o condannati, o indagati, o coinvolti in inchieste per reati come corruzione, associazione a delinquere, voto di scambio politico, frodi, finanziamenti illeciti, ecc. . Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Accade in Umbria: Province in default, ma a Terni aumenta del 30% il salario dei dirigenti.

Un buco per milioni di euro: tra Perugia e Terni abbiamo due enti ridotti a rottami grazie all’attuale classe politica.
E finalmente escono i numeri ufficiali di questo disastro.
Come noto, gli enti provinciali in default sono prevalentemente al Sud Italia: con tali storie emerge come la meridionalizzazione dell’Umbria sia ormai plateale.
E come le ingiustizie in seno alle morenti Province proseguano e si consolidino. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(1)

Del (mal)governo italiano: “La nave è ormai in mano al cuoco di bordo e ciò che trasmette il megafono non è la rotta ma ciò che mangeremo domani.” Søren Kierkegaard

“La nave è ormai in mano al cuoco di bordo e ciò che trasmette il megafono non è la rotta ma ciò che mangeremo domani.” Søren Kierkegaard.
Esistono due Paesi, uno reale e uno immaginario.
Nel primo Paese, quello reale, i problemi sono reali, la salute, la disoccupazione, l’istruzione, la casa, le tasse.
In questo Paese vive la maggior parte degli Italiani. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Truffe renziane. Sta diventando insopportabile ascoltare le loro menzogne !

vignetta-frescacce-354x400
Sta diventando insopportabile ascoltare le loro menzogne.

Quando sento una buona notizia, vorrei tanto credergli e vivere più felice, ma non ci riesco. Alla fine vado a leggere i documenti ufficiali e scopro che si rivelano sempre il solito manipolo di bugiardi.
In questi giorni si dice che grazie all’attuale Governo le spese della Presidenza del Consiglio sono diminuite, costando meno ai cittadini italiani.
Nel 2014 è vero proprio il contrario. Infatti le spese sono aumentate di 140 milioni di euro rispetto al 2013! Aveva fatto meglio Letta.
Nel 2015 invece, forse per nascondere la spesa del nuovo aereo blu da 175 milioni di euro voluto dal Premier, hanno deciso di spostare il dipartimento della Protezione Civile dal bilancio di Palazzo Chigi a quello del Ministero dell’Economia e Finanze.
In questo modo 1 miliardo e 750 milioni di euro non compaiono più tra le spese (previsionali) della Presidenza del Consiglio. Ce lo spacciano per risparmio ma in realtà hanno solo spostato quei soldi al Ministero di Padoan, senza tagliare un centesimo.
Questo Governo costa tanto e in spese sempre più inutili: leggendo il bilancio di Palazzo Chigi potrete trovare 118.000 euro di spesa in piante e 250.000 euro in mobili. Giusto per dirvene un paio.
Tutti questi sprechi dimostrano che con un Governo del Movimento 5 Stelle troviamo tutti i soldi che ci servono per fare il reddito di cittadinanza e aiutare le imprese in difficoltà.
Quando ci dicono che non ci sono i soldi, basta andare a guardare il bilancio dello Stato per trovarne ovunque.

Fonte: http://www.facebook.com/luigidimaio/posts/904260346277179.

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Gianni Barbacetto intervista Gianroberto Casaleggio per “Il Fatto Quotidiano” di oggi 12 Settembre 2015

A che punto è Rousseau?

Rousseau è il sistema operativo del MoVimento 5 Stelle.
La Rete ha reso obsoleti e diseconomici i Partiti e più in generale i precedenti modelli organizzativi.
Il M5S, che è nato in Rete, vive soltanto di libere donazioni di cittadini.
Rousseau è un passo avanti in questa direzione con la gestione delle diverse aree di un’organizzazione politica attraverso le sue funzioni principali.
Viene chiesto spesso chi finanzia il M5S senza mai porsi la domanda sull’utilizzo della Rete e delle sue piattaforme per raggiungere il Partito a costo zero.
Nelle ultime Elezioni Politiche del 2013 il costo di un voto per il M5S è stato di 0,04 euro, mentre per i Partiti è stato in media di 4,8 euro.
Il calcolo è fatto per il M5S dividendo la somma dei finanziamenti raccolti on line per il numero dei voti, per i Partiti dividendo l’ammontare del “rimborso” elettorale per il numero dei voti.
Abbassare i costi della politica è un risultato etico, ma anche un vantaggio competitivo. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

PD e Zingaretti denunciati dalla Corte dei Conti per finanziamento illecito ai Partiti

zingarettidenunciato2
Intervento di Roberta Lombardi

“Non ha neppure finito di raccogliere l’ultima banconota da 500 euro lanciata come sfregio dal M5S in aula dopo l’approvazione della leggina truffa Boccadutri sul finanziamento pubblico ai Partiti (che consente di incassare xxx milioni di euro senza controlli sull’esercizio precedente), che il PD viene segnalato dalla Corte dei Conti per un presunto finanziamento illecito ai Partiti.
È la loro vera linea politica. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Finanziamento ai Partiti: la Camera vota la Legge che elargisce fondi senza controlli. Deputati M5S lanciano banconote da 500 euro finte: “Prendetevi pure questi”

La Casta fa quadrato: sbloccati 45,5 milioni di Euro senza alcuna verifica sui bilanci.
Nonostante le delibere degli Uffici di presidenza di Camera e Senato, che avevano congelato i versamenti.
Le proteste in aula del Movimento 5 Stelle. Di Maio: “Calcio in bocca a chi lavora ogni giorno”. Fraccaro: “Condono ad partitum, ladri erano e ladri sono rimasti”.

La Casta colpisce ancora. E si fa la sanatoria con 319 sì e 88 contrari.
In barba alle delibere adottate dagli Uffici di presidenza di Camera e Senato, che, tra la fine di Luglio e l’inizio di Agosto, avevano “congelato” l’erogazione della tranche del finanziamento pubblico, che i Partiti avrebbero dovuto incassare prima della pausa estiva.
Avrebbero, appunto.
Perché due mesi fa la Commissione, che si occupa del controllo dei bilanci – istituita dalla Legge del Governo Letta, che elimina progressivamente il finanziamento fino all’azzeramento nel 2017 – si era dichiarata impossibilitata a svolgere le dovute verifiche sui bilanci 2013 e 2014 per mancanza di personale. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

NCD, Nuovi negrieri.

“Il CARA (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) di Mineo è il più grande d’Europa ed è finito nell’inchiesta Mafia Capitale.
Odevaine, l’uomo forte di Veltroni (a proposito ma non doveva andare in Africa?,) divenuto uno dei boss della gestione dell’immigrazione in Italia ha appena parlato ai Magistrati, spiegando per filo e per segno il sistema Mineo. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Deputato M5S dal palco di CL: “Siete lobby di denaro e potere”. Finalmente, uno che “le canta e li suona”

Mattia Fantinati, invitato alla manifestazione di Comunione e Liberazione: “Avete trasformato l’esperienza spirituale morale in un paravento di interessi personali, avete generato un potere politico capace di influenzare Sanità, scuole private, Università ed appalti”.
Dalla platea partono fischi, ma il Parlamentare è riuscito a concludere il suo intervento:
“Il M5s non ha bisogno di benedizioni, ma di risposte”. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Accade in Umbria: DEFICIT PARTECIPATE UMBRIA PRIMO D’ITALIA IN RAPPORTO AGLI ABITANTI.

1) In realtà, considerando il numero di abitanti, l’Umbria rappresenta di gran lunga LA PEGGIORE REGIONE D’ITALIA per deficit prodotto dalle partecipate.
Grazie all’analisi Confartigianato, si dischiude pian piano la verità sui bilanci delle numerose entità pubbliche di questa nostra regione.
È  il frutto di una governance inadatta e di un’opacità amministrativa, che trova il suo cuore proprio in una Regione priva di qualsiasi trasparenza. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

La borghesia del Nord corre in soccorso di Renzi (poverino!) in calo nei sondaggi.

Il sondaggio di “Scenaripolitici” dà il PD, per la prima volta dopo molto tempo,  sotto il 30%  ed il M5S al 26%, cosicché solo 3 punti separano i due Partiti.
Fermo  restando il valore relativo dei sondaggi, tenuto anche conto dei recenti flop degli stessi in Grecia ed in Gran Bretagna, si tratta, comunque, di un bel campanello d’allarme per “Mister 41%”. Continua

Mi piace(4)Non mi piace(0)

Accade in Umbria. TERNI DENTRO MAFIA CAPITALE: M5S CHIEDE ISPEZIONE MINISTERIALE NELLE COOPERATIVE COINVOLTE.

Il silenzio assordante della politica lascia sconcertati e pone immensi quesiti, che ci auguriamo davvero possano essere svelati nei prossimi mesi.
Accuse di tale gravità non possono essere lasciate cadere senza nemmeno una richiesta di spiegazioni nei confronti degli interessati. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)