Il grembiulino massonico di Renzi

6b47f7eed4901476a08f14c8a93c37aa_L
Aveva fatto rumore, nove mesi fa, l’editoriale del “Corriere della Sera” a firma del suo allora Direttore Ferruccio De Bortoli.
Tanto rumore che, da due settimane, De Bortoli non è più il Direttore del “Corriere”.
“Le controfigure renziane abbondano anche nella nuova segreteria del PD, quasi un Partito personale, simile a quello del suo antico rivale, l’ex Cavaliere” scriveva De Bortoli il 24 Settembre dello scorso anno. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Passaparola: Gli italiani bambinoni deficienti governati da massoni – di Gioele Magaldi

Massoni

Il Passaparola di Gioele Magaldi, storico, politologo, Gran Maestro del Grande Oriente Democratico (GOD) e autore per Chiarelettere del libro “Massoni, società a responsabilità illimitata”.

Gioele Magaldi: Sono un insider, un addetto ai lavori massonico internazionale e quindi credo che nessuno meglio di me e delle persone, che hanno collaborato con me, possano parlare di queste materie.
Blog: Dove sono le prove di quel che dice? Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

“MASSONI”: il capolavoro del fratello Draghi: far dissanguare gli Stati

massoni-675
Il 20 Novembre,è stato presentato il libro: “MASSONI” di Gioele Magaldi [1].
Nel Capitolo 9, l’Autore dialoga con “quattro autorevoli esponenti dell’élite massonica mondiale” [2], che, disquisendo in maniera amabile tra loro, pur appartendo ad Ur-Lodges diverse e spesso in contrasto, illustrano quelle che, per loro, sono le dinamiche economico- politiche reali, che hanno determinato gli eventi di questo inizio del Terzo Millennio.
Alcune ri-velazioni riguardano l’Europa e l’Italia; le offriamo alla riflessioni della/del lettrice/lettore, a cui lasciamo l’arduo giudizio.

1)Parla “Frater Kronos”
“… la costruzione europea, sin dagli anni Cinquanta, ha seguito una precisa traiettoria.
Un percorso edificativo confermato nei decenni a seguire, fino al Trattato di Maastricht del 1992 e a quello di Lisbona del 2007.
Una traiettoria che prevedeva costitutivamente due cose fondamentali.
Primo: la gestione tecnocratica, postdemocratica e dunque sostanzialmente oligarchica della res publica europea.
Secondo: la certezza matematica che, in caso di crisi finanziaria dei vari Stati dell’Eurozona, la Bce avesse potere di vita e di morte sui sistemi economici delle varie nazioni, senza dover rispondere delle sue azioni ad alcun potere politico democraticamente
fondato” [3].
Non è facile dissentire da questa ricostruzione, guardando con occhio disincantato, pur se molto amareggiato a quanto avvenuto nell’ultimo ventennio e, segnatamente, negli ultimi sei anni, soprattutto nei Paesi dell’Europa meridionale. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

I Massoni che contano: Draghi e Napolitano. E Renzi? Aspira …


Esce con Chiarelettere il libro “Massoni” di Gioele Magaldi
(Grande Oriente Democratico).
Un libro che sicuramente farà discutere.
Sedetevi e fate un bel respiro: nel libro trovate storia, nomi e obiettivi dei Massoni al potere in Italia e nel mondo
, raccontati da autorevolissimi insider del network massonico internazionale, che, per la prima volta, aprono gli archivi riservati delle proprie superlogge (Ur-Lodges).

Le liste che leggerete sono sconvolgenti.
Una battaglia per la democrazia.
Tra le Ur-Lodges neoaristocratiche, che vogliono restaurare il potere degli oligarchi, e quelle progressiste, fedeli al motto “Liberté Égalité Fraternité”, è in corso una guerra feroce.

L’ultimo atto è già iniziato, come rivela Magaldi con la rottura della pax massonica stilata nel 1981: il patto “United freemasons for globalization”.
Una rilettura esplosiva del Novecento nei suoi momenti più drammatici – la guerra fredda, gli omicidi dei fratelli Kennedy e di M. L. King, gli attentati a Reagan e a Wojtyla – arrivando fino al massacro dell’11 Settembre 2001 ed all’avanzata dell’Isis.
“Massoni. Società a responsabilità illimitata. La scoperta delle Ur-Lodges” è il primo volume di una trilogia che offre un’inedita radiografia del potere. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Massoneria, libro shock del Gran Maestro Magaldi: “Ecco i potenti nelle logge”. Napolitano …

massoni-675
Centinaia di nomi, tra cui Napolitano, Obama, Draghi, Bin Laden e Papa Giovanni XXIII.
Tutti “fratelli” secondo l’autore del volume presentato domani a Roma.
Che però dice: “Le prove le esibisco soltanto se me le chiede il giudice”

Gioele Magaldi, quarantenne libero muratore di matrice progressista, ha consegnato all’editore Chiarelettere, (che figura tra gli azionisti di questo giornale), un manoscritto sconcertante e che sarà presentato domani sera alle 21 a Roma, a Fandango Incontro.
Il libro, anticipato ieri dal sito affaritaliani.it, è intitolato “Massoni società a responsabilità illimitata”, ma è nel sottotitolo la chiave di tutto: “La scoperta delle Ur-Lodge”s.
Magaldi, che, anni fa, ha fondato in Italia il Grande Oriente Democratico in polemica con il Grande Oriente d’Italia, la più grande obbedienza massonica del nostro Paese, in 656 pagine apre ai profani un mondo segreto ed invisibile: tutto quello che accade di importante e decisivo nel potere è da ricondurre ad una cupola di superlogge sovranazionali, le Ur-Lodges, appunto, che vantano l’affiliazione di Presidenti, banchieri, industriali.
Non sfugge nessuno a questi cenacoli.
Le Ur-Lodges citate sono 36 e si dividono tra progressiste e conservatrici e da loro dipendono le associazioni paramassoniche tipo la Trilateral Commission o il Bilderberg Group.
Altra cosa infine sono le varie gran logge nazionali, ma queste nel racconto del libro occupano un ruolo marginalissimo. Tranne in un caso, quello della P2 del Venerabile Licio Gelli. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)