Germania über Alles? Volkswagen, perquisita sede di Wolfsburg; Deutsche Bank annuncia perdite per 6 miliardi

“Gli analisti hanno ridotto le previsioni di crescita del PIL 2015 da +2,1 a +1,8%.
Le esportazioni in Agosto sono crollate del 5,2% e la produzione industriale si è ridotta dell’1,2%.
Dati che non scontano ancora i contraccolpi del caso Volkswagen.
Intanto la maggiore banca del Paese anticipa un rosso record per il terzo trimestre Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Volkswagen, la caduta del mito tedesco che fa scendere Angela Merkel dall’Olimpo. Le precedenti truffe teutoniche.

Se la Grecia ha truccato i conti dei suoi bilanci, la Germania ha truccato le macchine ed ha inquinato l’ambiente.
L’equazione è a furor di popolo. Anzi di popoli.
La reputazione è un valore aggiunto.
Se cade, è un macigno che rischia di far traballare un Paese intero.
Tanto più che il caso Vw è solo il più clamoroso di una lunga serie. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Renzi: la discriminante è tra le “bestie” e gli “umani”. “Com’è umano lei …”.

Pur non condivendo in toto questo articolo, penso che abbia il merito di contribuire sia a squarciare la nube di retorica, che, da giorni, avvolge l’Europa, sia a mettere in luce uno degli obiettivi, che muove, in realtà, i Governanti europei: una nuova guerra “umanitaria” in Siria. ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

“In fondo, tutte le guerre post Guerra Fredda sono state in vario modo dipinte come «umanitarie». Cosa volete che sia una carneficina in più?
E se guerra sarà, la faranno con la copertura della foto del bimbo morto sulla spiaggia turca. Esattamente come ha fatto ieri l’«umano» di Rignano. Vergogna!” Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Il nuovo nazionalismo tedesco #Merkel

nuovo_nazionalismo_tedesco

Pubblichiamo ampi stralci dell’intervista di “Der Spiegel” allo storico Hans Kundnani, Research Director all’European Council on Foreign Relations ed autore di “The Paradox of German Power”, che inquadra storicamente l’attuale “Exportnationalismus” tedesco.
Per la lettura dell’intervista integrale, (che mostra anche la quasi-incredulità del giornalista, tanto è diverso il sentimento che circola in Germania), si rimanda al Blog di Matteo Thomann, che ringraziamo.
Dall’intervista originale di Oskar Piegsa a Hans Kundnani pubblicata su “Spiegel Online” del 04/02/2015. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

“Der Spiegel”: “La Merkel nel bunker” – “Arriva Syriza!”.

bunker_merkel
Ed ecco su “Der Spiegel” le considerazioni di Wolfgang Münchau a proposito del risultato elettorale in Grecia: dopo decenni di indottrinamento ordoliberale, i Tedeschi si trovano davanti al problema di far passare un cambiamento di mentalità e modificare la loro strategia, aprendo a un insieme di soluzioni capaci di far sopravvivere l’euro.

“Risparmiare: no, grazie.
I Greci hanno dato una risposta negativa alla politica di eurosalvataggio tedesca.
Adesso, la Cancelliera deve cambiare la propria strategia ed, all’occorrenza, autorizzare una valuta parallela.
Nei cinque giorni scorsi, la dimensione della catastrofica politica anticrisi di Angela Merkel è diventata chiara come mai prima. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)