Statali con il contratto bloccato ? Prrr ! (*)

12244309_996217143734600_3534884291225348916_o
Altro che rottamazione! Un governo debole con i forti si inginocchia di fronte alla grande burocrazia di Stato e trova 42 milioni di euro per i premi di produttività dei dirigenti del solo ministero delle Finanze.

Quando poi si tratta di far ripartire il contratto di tutti gli statali, fermo dal 2010, ecco che il ministro Padoan non riesce a tirar fuori che la misera cifra di 300 milioni di euro.

Ben 42 milioni per appena 516 mandarini, che hanno già stipendi annui a cinque zeri, contro appena 300 milioni per oltre 3 milioni di impiegati che guadagnano in media appena 25mila euro l’anno lordi. E’ questo il concetto di giustizia sociale dell’esecutivo?

Il M5S farà di tutto, nel passaggio della Stabilità alla Camera, per sbloccare più fondi a favore del pubblico impiego e per allentare il blocco del turnover, come abbiamo già proposto, dal 25 almeno all’80%

Fonte: http://www.facebook.com/MontecitorioCinqueStelle/photos/a.553540508002268.1073741828.553183731371279/996217143734600/?type=3

(*) Citazione della scena in cui il vitellone Alberto Sordi si rivolge ai contadini:

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Cambiare il nostro Paese è necessario e possibile! Appello agli attivisti ed agli eletti del M5S

Agli attivisti ed agli eletti del M5S, che partecipano al meeting di Imola.
Cambiare il nostro Paese è necessario e possibile!
Per riuscirci, bisogna mobilitare ed organizzare i lavoratori, i precari, i disoccupati, gli studenti, i pensionati!

Il seguito, il consenso elettorale, la forza del M5S vengono dal fatto che ha dato voce all’indignazione diffusa tra le masse popolari contro i Partiti delle larghe intese, che da più vent’anni “di giorno litigano e di notte vanno a rubare insieme”, all’aspirazione a cambiare rotta, a far fronte alla disoccupazione, alla precarietà, alla miseria, al dissesto del territorio, alla speculazione delle grandi opere, all’inquinamento ambientale, al dilagare della corruzione in cui i poteri forti e la crisi del Capitalismo ci hanno sprofondati. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Truffe renziane. Sta diventando insopportabile ascoltare le loro menzogne !

vignetta-frescacce-354x400
Sta diventando insopportabile ascoltare le loro menzogne.

Quando sento una buona notizia, vorrei tanto credergli e vivere più felice, ma non ci riesco. Alla fine vado a leggere i documenti ufficiali e scopro che si rivelano sempre il solito manipolo di bugiardi.
In questi giorni si dice che grazie all’attuale Governo le spese della Presidenza del Consiglio sono diminuite, costando meno ai cittadini italiani.
Nel 2014 è vero proprio il contrario. Infatti le spese sono aumentate di 140 milioni di euro rispetto al 2013! Aveva fatto meglio Letta.
Nel 2015 invece, forse per nascondere la spesa del nuovo aereo blu da 175 milioni di euro voluto dal Premier, hanno deciso di spostare il dipartimento della Protezione Civile dal bilancio di Palazzo Chigi a quello del Ministero dell’Economia e Finanze.
In questo modo 1 miliardo e 750 milioni di euro non compaiono più tra le spese (previsionali) della Presidenza del Consiglio. Ce lo spacciano per risparmio ma in realtà hanno solo spostato quei soldi al Ministero di Padoan, senza tagliare un centesimo.
Questo Governo costa tanto e in spese sempre più inutili: leggendo il bilancio di Palazzo Chigi potrete trovare 118.000 euro di spesa in piante e 250.000 euro in mobili. Giusto per dirvene un paio.
Tutti questi sprechi dimostrano che con un Governo del Movimento 5 Stelle troviamo tutti i soldi che ci servono per fare il reddito di cittadinanza e aiutare le imprese in difficoltà.
Quando ci dicono che non ci sono i soldi, basta andare a guardare il bilancio dello Stato per trovarne ovunque.

Fonte: http://www.facebook.com/luigidimaio/posts/904260346277179.

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Educazione all’affettività ? La Chiesa non la vuole

libretti-unar
Intervista alla Deputata pentastellata in occasione della manifestazione di Sabato, 20 Giugno, a Roma, di Federica Sterza – 17 Giugno 2015

Sulla lotta ai “pregiudizi di genere”, l’Italia manifesta un “clamoroso ritardo rispetto al resto d’Europa”: a denunciare lo stallo è la Deputata Silvia Chimienti (M5s), prima firmataria di una Proposta di legge per l’introduzione dell’Educazione all’affettività nelle scuole italiane. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

[Video] “Il blocco dei contratti non può essere la normalità”, lo dice pure il Ministro !

chimienti

SAPETE CHI HA PAGATO LA CRISI FINORA?

I 3,3 MILIONI DI LAVORATORI PUBBLICI!

I lavoratori della Scuola, della Sanità e degli Enti Locali hanno perso circa 4mila euro all’anno pro-capite a causa del blocco degli stipendi, fermi da oltre 5 anni E NESSUNO NE PARLA.

Il 23 Giugno, la Corte Costituzionale si esprimerà sulla legittimità del blocco degli stipendi, che doveva essere una misura emergenziale, ma è oramai divenuta strutturale.

Domani alle 15, in diretta tv, chiederò al Ministro Poletti come e quando il Governo intenda sbloccare i contratti dei lavoratori pubblici e come intenda restituire il denaro spettante ai lavoratori dal mancato adeguamento degli stipendi.

Fonte: http://www.facebook.com/Silvia.Chimienti.M5S/photos/a.454971644573280.105603.453772768026501/896446017092505/?type=1&pnref=story.

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Video: Di Battista ad “Otto e mezzo”. Dedicato a chi pensa che i Partiti siano tutti uguali

dibba

Questa è la mia intervista di ieri ad “Otto e Mezzo”.
Vi prego di mostrarla a qualche scettico. A chi si astiene.
A chi pensa che i Partiti siano tutti uguali.
Stiamo dando l’anima.
Facciamo centinaia di proposte, rifiutiamo qualsiasi privilegio, ci tagliamo gli stipendi e non prendiamo un centesimo dei rimborsi elettorali.
Stiamo sempre in mezzo ai cittadini.
Giriamo l’Italia, non ci risparmiamo mai.
Candidiamo solo incensurati e non abbiamo nessun delinquente in casa.
Questo è il Movimento!

Fonte: http://www.facebook.com/dibattista.alessandro/videos/717327158379351/?fref=nf.

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Movimento Roosevelt e Movimento 5 Stelle a proposito di reddito di cittadinanza e costituzionalizzazione universale del diritto al lavoro e del principio della piena occupazione

Su istanza del nostro leader Gioele Magaldi, riportiamo uno scambio epistolare intercorso tra lui e una parlamentare del Movimento 5 Stelle, a proposito di reddito di cittadinanza e costituzionalizzazione universale del diritto al lavoro e del principio della piena occupazione:

Buongiorno Gioele,
grazie ancora per la tua disponibilità xxxxxxx

Come promesso, ti invio il link del DDL Reddito di cittadinanza .
Ti girerò anche delle note più sintetiche e chiare affinché tu possa meglio conoscere la bontà del progetto e la positività, sia dal punto di vista occupazionale che economico .
Potrei scrivere dettagli a fiumi ma preferisco far parlare la proposta di legge…
Inoltre tieni presente che questo DDL ha un alto pregio…
non è stato fatto da un ristretto gruppo di parlamentari e basta,
ma è stato emendato, , arricchito e ampliato… da 10.000 cittadini.
Ti auguro ulteriore successo per la tua pubblicazione di ”Massoni”.
Buona lettura e a risentirci presto. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

[video] Coraggio, “povero” Lupi !

DiBattistaLupi
“Deputato Lupi, 

stia tranquillo. Non siamo qui ad elencarle le pessime azioni che ha commesso come Ministro. Non abbiamo alcuna voglia di toglierci sassolini dalle scarpe o di sfruttare il momento per dire all’Italia intera che il M5S aveva ragione. Non ha alcun senso intestarci le sue dimissioni, anche se, e lei lo sa, il M5S è stata l’unica forza politica a chiedere l’allontanamento di Incalza ben 8 mesi fa, quando venimmo derisi e, come sempre, ignorati dal 99% dei media italiani.

L’ho osservata in questi giorni. Ho osservato il suo volto provato dagli eventi, avrà sentito un grande dolore pensando a suo figlio finito in questa vicenda. Avrà avuto difficoltà a prendere sonno o voglia di fuggire, lontano, senza sapere dove. Brutto sentirsi senza via di uscita, abbandonato da tutti gli amici, che poi amici non sono, sono squali, pronti a sacrificarla per mantenere un posto di governo. Alcuni sono seduti accanto a lei, le avranno dato pacche sule spalle ma hanno venduto le sue dimissioni senza indugio per mantenere in piedi il “sistema”. Lei oggi è una pietra che rotola, e mi creda non ne proviamo alcuna soddisfazione.

Al contrario, pensiamo ai milioni di italiani, che provano le sue stesse sofferenze anche se non sono causa del loro male. Anche loro di notte non riescono a dormire perché hanno il terrore che Equitalia gli porti via tutto. Anche loro sono disperati, così disperati da giocarsi mezzo stipendio ad una slot machine sotto casa, quelle slot machine che sostengono economicamente il sistema dei partiti che voi, che lei, che Renzi rappresentate, quelle slot machine che noi vorremmo tassare per dare a chi ne ha bisogno un reddito di cittadinanza.  Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

L’M5S per i lavoratori autonomi colpiti da malattia grave o prolungata

XXhDjmOvBGWCaIC-580x326-noPad
Grazie al blog di Afrodite K - LA VOCE DELLE LAVORATRICI AUTONOME CON IL TUMORE AL SENO … ma non solo

Grosseto: 1° Comune che sostiene la causa dei lavoratori autonomi, colpiti da malattia grave o prolungata.

Ve lo ricordate l’Ordine del Giorno “Diritti e tutela per i lavoratori autonomi colpiti da malattia grave o prolungata”, che era stato presentato dal M5S nel Consiglio Comunale della città di Grosseto il 31 Luglio 2014?
Beh, oggi è stato formalmente votato ed approvato dal Consiglio praticamente all’unanimità!!
Con orgoglio di maremmana doc, sono davvero strafelice che questo primo importante passo sia stato realizzato proprio nella mia città.
Ma questo è solo l’inizio.
Ci stiamo avvicinando alle feste natalizie e ci apprestiamo al passaggio verso un nuovo anno.
Non potrebbe essere un periodo più azzeccato!
Per che cosa? Ma per agire!!

Beh, se veramente vogliamo farci (o fare) un regalo che abbia un senso reale, partiamo con una bella azione di rete che arrivi in modo capillare al maggior numero possibile di Comuni in Italia. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Faccia da Juncker (con video e testo della mozione)

“Detto in poche parole: molte aziende e banche multinazionali concordavano, in segreto, una serie di agevolazioni fiscali concesse dal 2002 al 2010, con aliquote bassissime.
In questo modo le aziende, che spostavano la loro sede in Lussemburgo, potevano permettersi di risparmiare svariati milioni.
Juncker, che in quel periodo era Primo Ministro in Lussemburgo è stato additato come responsabile ed invitato a dimettersi da presidente della Commissione.
Lui se ne fa un baffo: si dice sereno perché gli accordi sono regolari, in linea con le direttive comunitarie” da http://www.linkiesta.it/luxleaks-lo-scandalo-tasse-lussemburgo-un-video.

Nota:
Il gruppo parlamentare europeo di cui fa parte “L’altra Europa con Tsipras” (“Sinistra Unitaria Europea – Sinistra Verde Nordica”)  non ha firmato la mozione di censura (nonostante comunicati stampa tipo questo) ed ha esibito motivazioni politicamente patetiche come queste  (purtroppo non sono riusciti a raccogliere le firme per la loro mozione… si commenta da sè).
Rimaniamo in attesa di una adeguatamente sostenuta mozione di censura presentata dal gruppo di cui Tsipras fa parte.

Vedi anche “Juncker e lo scandalo del Luxembourg-leaks“.

Video intervista: la mozione di censura spiegata da chi l’ha presentata (Marco Zanni).

Il testo della mozione (in Inglese).

Mi piace(3)Non mi piace(0)

PATTO DEL NAZARENO? NO, DEL DIAVOLO

il-patto-del-diavolo

Pur essendo iscritto al M5S, non ho compreso la decisione del gruppo dirigente dello stesso di trattare con il NON eletto Presidente del Consiglio, che solo per i mass media italioti, ormai totalmente asserviti, è stato legittimato dal risultato delle Elezioni europee.
A  prescindere dal fatto che il famigerato 40,8% è stato ottenuto sul 50% delle/degli aventi diritto al voto, cosicché corrisponde esattamente al 20%  della popolazione, le tematiche delle Europee c’entravano con le problematiche italiane come i cavoli a merenda.
Inoltre, il trattare sulle cosiddette riforme istituzionali contribuisce ad alimentare l’idea renziana, messa in circolazione ad arte, che l’Italia abbia bisogno delle stesse come un moribondo dell’ossigeno, mentre è l’infernale situazione economica e sociale, vissuta da milioni di persone, la vera e drammatica emergenza del Paese, rispetto alla quale il Renzismo non è in grado di fare nulla.
In questa ottica, sperando che contribuisca ad un riorientamento del M5S, pubblico questo articolo.
Naturalmente, spero che, comunque vadano le cose,  la corda serva per impiccare, politicamente s’intende, sia Renzi, sia Berlusconi. Continua

Mi piace(0)Non mi piace(0)

Di Battista: “A quanto ammonta lo stipendio di Monti?”

DiBattista-Monti
#‎NoMemoricidio‬ 32.000 euro di stipendio al mese (7.000 vitalizio da UE, 20.000 come senatore e altro da università varie). 93% di assenze al Senato. Paese distrutto dalle sue tasse, dalla sua sudditanza all’Europa e dal suo abuso delle fiducie sui suoi decreti legge. Membro del gruppo Bilderberg (video: http://goo.gl/8u3LrC). Capo di un partito (Scelta Civica) passato in un anno e mezzo dal 10% allo 0,9! Osannato, glorificato, magnificato dal 90% dei media di regime (come avviene oggi con il Presidente del Consiglio) per aver abbassato lo spread come se lo spread si mangiasse o creasse posti di lavoro. Lui se la ride…(commenti educati grazie, altrimenti ci danno dei fascisti).

Mi piace(0)Non mi piace(1)