NCD, Nuovi negrieri.

“Il CARA (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) di Mineo è il più grande d’Europa ed è finito nell’inchiesta Mafia Capitale.
Odevaine, l’uomo forte di Veltroni (a proposito ma non doveva andare in Africa?,) divenuto uno dei boss della gestione dell’immigrazione in Italia ha appena parlato ai Magistrati, spiegando per filo e per segno il sistema Mineo. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Azzollini salvo, ovvero come il Potere orina in bocca agli elettori

Antonio Azzollini è salvo.
Più della metà dei Senatori del PD, dopo il via libera del Capogruppo Luigi Zanda, ha votato secondo coscienza.
Molti di loro però una coscienza non l’hanno mai avuta.
Altri invece se la sono venduta nel frattempo.
Così, dal Senato della Repubblica arriva un messaggio chiaro: Azzollini è un perseguitato da tutta la Magistratura.
Non solo dai PM o dal Gip di Trani.
Ce l’hanno con lui pure i Giudici del Tribunale del riesame di Bari, che il 2 Luglio hanno confermato l’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

PD ed NCD 1 ad 1: Lorenzo Diana e Maurizio Lupi indagati per abuso d’ufficio

Nonostante le temperature di questo torrido Luglio, il Campionato italiano per definizione, quello della corruzione, una delle eccellenze del made in Italy, prosegue indefessamente e regala emozioni ogni giorno.

1) Ieri, i giornali riportavano l’exploit di uno degli assi dell’NCD: il centravanti Lupi Maurizio, che annunciando, il 20 di Marzo, le sue dimissioni da Ministro delle Infrastrutture, si era lanciato in una dichiarazione tanto rara tra i politici italiani, quanto improvvida: Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

“L’emerito senatore Azzollini”: sonetto ironico

Cari amici
la tendenziosa macchina del fango dei giornalisti ha dato una versione distorta del buon senatore Azzollini, facendogli dire cose che la sua delicata natura di uomo delle istituzioni mai avrebbe potuto nemmeno pensare.
La verità sulle sue dichiarazioni è emersa nel corso di un colloquio tra il magistrato incaricato dell’istruttoria e due consorelle della cattolicissima clinica ” Divina Provvidenza”, da cui si evince che le parole dell’emerito sono state completamente fraintese e male verbalizzate. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(2)

La Presidente Boldrini non ha nulla da dire ad Azzollini l’”Orinatore pugliese”?

l43-azzollini-141007231202_medium
1) Il Senatore Azzollini, corresponsabile di un crac di “soli” 500 milioni di Euri ed emerito  Presidente della Commissione Bilancio del Senato, ha acquisito, sia pure a sua insaputa, un merito di portata storica: aver rivelato”Urbi et Orbi” l’altra faccia di quel politically correct, che, da decenni, asfissia la (o)scena politica italiana. Continua

Mi piace(5)Non mi piace(0)

Pure la “Divina Provvidenza” contro Renzi. Crac da 500 milioni e richiesta di arresto per Senatore NCD

1) Una volta tanto, vogliamo spezzare una lancia, (senza specificare dove), a favore del non eletto Presidente del Consiglio.
Infatti, mentre Egli è alle prese con lo scandalo “Mafia Capitale” e con il camion di patate bollenti del “Caso De Luca”, pure la “Divina Provvidenza”, (che sia il segno che la misura è colma), si mette a gufare. Continua

Mi piace(6)Non mi piace(0)

La Orte-Mestre rimane in pista: PD, Lega, NCD e FI votano contro il ritiro del progetto: “Non se ne può più di questa politica viscida e putrefatta”.

Orte-Mestre
COMUNICATO STAMPA

Il Governo toglie dal DEF la Orte-Mestre, ma i Partiti di maggioranza mantengono in pista la nuova autostrada.
Ieri, alla Camera, erano infatti in votazione le mozioni parlamentari del Movimento 5 Stelle e di SEL che chiedevano il ritiro definitivo del progetto e che, se fossero state approvate, avrebbero scritto la parola “fine” sulla Orte-Mestre. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

“L’abbraccio mortale con la salma politica di Vendola”; “Alfano ed il suo lombrosario”

M5S
Ogni tanto i padroni dell’Italia e la stampa e le tv al seguito decidono che i 5Stelle sono morti e si può tornare ai bei tempi del finto bipolarismo, quando Destra e Sinistra si alternavano al Governo, l’una per fare più o meno le stesse cose dell’altra, che intanto fingeva di opporsi. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)