Turchia: Erdogan affossa la pace, il PKK riprende le armi

Dopo la strage di Suruç e le politiche anti-kurdi dell’Akp, il Partito Kurdo dei Lavoratori dichiara finito il cessare il fuoco con Ankara, ampiamente boicottato dalle stesse autorità turche.

Roma, 23 Luglio 2015, Nena News –
Al massacro di Suruç i mille volti della Turchia reagiscono in modo diverso.
C’è chi scende in piazza ed urla la sua rabbia contro il Partito di governo, l’Akp; c’è chi manda la polizia a reprimere le proteste e blocca Twitter come se questo potesse far stabilizzare un Paese sull’orlo della crisi come lo fu con Gezi Park; e c’è chi riprende le armi. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)