Legge di Stabilità: ricomincia la farsa, funzionale a Renzi, della minoranza Dem

Di “manovra che non è una misura universale di contrasto alla povertà, ma un regalino al pezzo più ricco della popolazione” ha parlato Roberto Speranza, riferendosi all’abolizione della tassa su tutte le prime case, comprese il deposito di Paperon de’ Paperoni ed il castello del Principe Azzurro.
A proposito dell’aumento del tetto ai contanti da 1000 a 3000 euro si è, invece, spazientito Pierluigi Bersani:
“Uno che ha 3mila euro, per fare un acquisto ha sicuramente la carta di credito in tasca.
È che non vuole usarla”; ed ha aggiunto:
“Renzi dovrebbe usare argomenti che, almeno, non insultino l’intelligenza degli Italiani”.
E ancora Gianni Cuperlo, dando un giudizio complessivo sull’intera Legge di Stabilità:
“Poco ambiziosa, poco innovativa. Serve maggiore equità”. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Spese Renzi, l’ascesa del Premier: prime le pizze a Firenze, poi all’Hotel Raphael di Roma con Luca Lotti.

Il Presidente del Consiglio non ha dato nessuna risposta alle richieste di spiegazioni sui rimborsi fatte da Sel e Movimento 5 Stelle.
I fatti contestati riguardano il 2007 e sono stati tutti rendicontati grazie al lavoro della Corte di Conti e della Procura di Firenze.
Ma Online non c’è nessuna traccia.

Dalla pizzeria “Far West” di Pontassieve all’Hotel Raphael di Roma.
Dalle pizze mangiate a cento metri dalla casa, dove vive con moglie e figli, all’albergo simbolo di Tangentopoli: Bettino Craxi qui soggiornava nella Capitale e qui venne bersagliato con le monetine. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Cortei studenteschi: in 90 città migliaia di ragazzi sfilano contro la Buona Scuola. Tutti gufi?

Circa 60mila manifestanti hanno protestato contro la riforma del governo Renzi, ma anche contro le politiche dell’Unione Europea e la gestione dell’emergenza immigrazione:
“Vogliamo poter scegliere il nostro futuro, poter vivere una vita dignitosa”.

Una giornata di proteste e manifestazioni contro la “Buona Scuola” di Matteo Renzi: la prima di un’intera settimana di mobilitazione, che culminerà il 17 Ottobre, giornata mondiale contro la povertà. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Marino: “Ancora tu, non mi sorprende lo sai … ma non dovevamo vederci più?”

1) L’ancora Sindaco Marino avrebbe dovuto dimettersi subito dopo lo scoppio di “Mafia Capitale”,  cioé il 2 Dicembre 2014, quando, con l’operazione “Mondo di Mezzo”,  furono arrestati l’ex-terrorista dei NAR Massimo Carminati  ed altri 37 individui, di cui 8 agli arresti domiciliari, accusati di associazione di tipo mafioso, estorsione, usura, corruzione, turbativa d’asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio di denaro e altri reati.
Ma Lui, impavido, sfidando sia la bufera giudiziaria, sia quella politica, sia quella massmediatica, rimase incollato alla poltrona. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

L’informazione al “tempo del colera”: quello dei nostri giorni, … che neppure Berlusconi …

“Assistiamo al sostanziale appiattimento della quasi totalità dell’informazione al premier, che gode di un credito da parte dell’informazione (oltre che dei poteri forti da Marchionne alla Confindustria) che non si è mai visto prima.
Manco Berlusconi che aveva contro una fetta dei quotidiani nazionali, penso alle domande di Davanzo, e alcuni programmi televisivi.
L’attuale premier no.
Stiamo vivendo un mix esplosivo maledetto tra il marketing renziano, la strategia comunicativa renziana ed il racconto che ne fanno stampa e televisione, che rende praticamente impossibile agli Italiani essere informati correttamente” Luisella Costamagna. Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

La resa della “Sinistra PD”: è liquidazione definitiva a prezzi stracciati

Con il voto sulla riforma costituzionale, la “Sinistra” PD si è definitivamente arresa a Renzi.
Poco importa che il fiorentino abbia concesso qualcosa, (peraltro irrilevante ai fini dei nuovi equilibri istituzionali), anche se avesse concesso la piena elettività di tutto il nuovo Senato, non cambierebbe nulla dal punto di vista politico perché quello che conta è che:

a- Renzi ha dimostrato di aver avuto la forza di fare la più radicale riforma costituzionale dal 1948 in poi e che si tratti di una riforma peggiorativa non ha peso; Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Gli #impuniti: la riforma del Senato spiegata in due minuti

“Anziché preoccuparsi degli Italiani, da mesi il Governo insieme a Verdini (uomo plurindagato e rinviato a giudizio per reati come concorso in corruzione, truffa, bancarotta fraudolenta, appalti e finanziamenti illeciti, ecc.) è alle prese con la riforma costituzionale.
Tra i padri costituenti che la scrissero ci sono Pertini, Togliatti, Nenni, Croce, Parri, Calamandrei, Iotti.
Oggi, invece, chi sta riscrivendo la nostra Costituzione sono Renzi e la Boschi con i voti determinanti di Verdini, Azzollini, Formigoni, Bilardi, Conti, Scavoni, Caridi, Aiello, Gentile.
Tutti o condannati, o indagati, o coinvolti in inchieste per reati come corruzione, associazione a delinquere, voto di scambio politico, frodi, finanziamenti illeciti, ecc. . Continua

Mi piace(1)Non mi piace(0)

Intercettazioni, paladini di ieri e censori di oggi. Da Serracchiani ad Orlando: gli specialisti della giravolta sul bavaglio.Così i politici cambiano opinione a seconda che al telefono ci siano gli amici od i nemici.

12042971_957359147636009_4129637704867225902_n
12034201_764088410369892_404294129041309682_o

La Vicepresidente del PD ed il Guardasigilli, ma anche Bindi, Speranza e tanti altri: erano pronti ad immolarsi, (a parole), per difendere la libertà di informazione “anche a scapito della privacy”. Quando a volere il bavaglio era solo Berlusconi.
Ma dopo una stagione di intercettazioni, che imbarazzano i Dem, promuovono e difendono la stretta che realizza i sogni di Arcore.
Così i politici cambiano opinione a seconda che al telefono ci siano gli amici od i nemici. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

Camorra, PD o Forza Italia: i voti dei clan alle Amministrative del 2011. “Quello o questa per noi pari son!”

Nelle carte di una retata di 45 arresti di Camorra nei Quartieri Spagnoli, tra storie di droga, armi, contraffazioni di scarpe Hogan e contrabbando di orologi Rolex e Cartier fasulli, spuntano a sorpresa le intercettazioni ambientali, che dimostrerebbero il sostegno elettorale del clan dei Picuozzi a tre candidati: Antonio Pio Orlando e Antonio Casillo, Forza del Sud, Gennaro Carrino del Pd. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Franceschini Dario e Renzi Matteo, vissuti sempre di Politica, all’assalto di chi lavora. Bravi!

1) In un Paese diverso dall’Italia del Renzismo, questa volta non vi sarebbe stata materia per discutere:
“La politica inveisce contro l’ennesimo “sciopero selvaggio”.
Un documento dimostra che, in realtà, l’assemblea era stata comunicata da una settimana e poi regolarmente autorizzata.
Ma l’equivoco alimenta l’attacco frontale alla Rappresentanza Sindacale, anche se è la Soprintendenza stessa a rivendicare la piena regolarità della riunione” [1].
Invece, complice la “grande e libera stampa”, questo Governo, illegittimo, che non attendeva altro per compiacere, per l’ennesima volta, i Padroni del Vapore, ha attaccato uno dei pochi Diritti rimasti
alle/ai lavoratrici/lavoratori: il Diritto di riunirsi in Assemblea Sindacale in orario di lavoro. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

“Renzi nostro, che voli nei cieli, a nostre spese, mentre dicevi che saresti andato in bicicletta …”

Penso che, riguardo all’ultima bravata del Non Eletto Presidente del Consiglio, della sua mancanza del senso del ridicolo, nonché del servilismo di buona parte della “grande e libera stampa italiota”, non vi sia commento migliore e più divertente  di quello di Andrea Scanzi. Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)

PD e Zingaretti denunciati dalla Corte dei Conti per finanziamento illecito ai Partiti

zingarettidenunciato2
Intervento di Roberta Lombardi

“Non ha neppure finito di raccogliere l’ultima banconota da 500 euro lanciata come sfregio dal M5S in aula dopo l’approvazione della leggina truffa Boccadutri sul finanziamento pubblico ai Partiti (che consente di incassare xxx milioni di euro senza controlli sull’esercizio precedente), che il PD viene segnalato dalla Corte dei Conti per un presunto finanziamento illecito ai Partiti.
È la loro vera linea politica. Continua

Mi piace(3)Non mi piace(0)

Manifestazione Antimafia del PD a Roma: la farsa va in scena e Marino sproloquia

1) Ieri sera, si è svolta a Roma la manifestazione “Antimafia capitale” promossa dal PD, cioé dal Partito, che vantava nelle sue fila Mirko Coratti e Daniele Ozzimo, rispettivamente ex Presidente del Consiglio comunale ed ex Assessore dell’Urbe, entrambi tra i 59 futuri imputati del Maxi processo a “Mafia capitale”.
Per chi ancora conserva un minimo di rispetto per la logica e per il comune senso del pudore, si è trattato della prima manifestazione di un Partito contro se stesso; evento impensabile in qualsiasi altro Paese europeo e pressoché impossibile da spiegare a qualsiasi straniera/o.
E chi è stato il brillante organizzatore di questa farsa? Continua

Mi piace(2)Non mi piace(0)